Pensiero a pedali

Seabin: il cestino dei rifiuti marino

I due surfisti e inventori australiani Andrew Turton and Pete Ceglinski hanno recentemente messo a punto un cestino portarifiuti marino perfetto per porticcioli, moli e spiagge.

Il cestino è realizzato dal 70 al 100% in polietilene riciclato  e usa una pompa ad acqua per aspirare all’interno di un contenitore in fibra naturale spazzatura e altri fluidi nocivi. L’acqua aspirata viene poi filtrata e pompata nuovamente in mare.

Seabin è stato testato a Mallorca e si è dimostrato molto efficace, soprattutto per non aver causato nessun danno ai pesci.

seabin

Rifiuti raccolti in un Seabin

L’inquinamento marino dovuto alla plastica mette a rischio la vita di molte specie e sta provocando la formazione di gigantesche “isole” di plastica, la più famosa è quella presente nell’Oceano Pacifico.Visto che quei rifiuti da qualche parte prenderanno il largo, realizzare dei cestini in grado di raccogliere efficacemente la plastica galleggiante sulle nostre coste o nei nostri porticcioli, sembra già un piccolo gesto intelligente.

Il Seabin si è autofinanziato attraverso la piattaforma di crowdfunding Indiegogo ed è riuscito a racimolare in un mese ben 267.000 dollari. Ora speriamo che diventi sempre più efficace e il suo uso inizi a diffondersi anche sulle nostre coste.

Link: www.seabinproject.com

 

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: